Fintech italiane crescono durante la pandemia, +31% ricavi

Osservatorio Pwc, aumentano le scaleup; pagamenti trainano

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 09 DIC - Nel 2020 le fintech italiane hanno registrato un aumento dei ricavi del 31%, con un tasso di crescita lievemente inferiore rispetto all'andamento del 2019 sul 2018 (+34%). Inoltre è aumentata la quota delle scaleup (società con fatturato superiore al milione di euro), che oggi rappresentano quasi il 20% delle fintech. È quanto emerge dal quarto Osservatorio FinTech PwC in Italia, che ha coinvolto oltre 400 aziende, di cui 300 fintech e 100 techfin. "Nonostante la pandemia, il fintech italiano è cresciuto: sono circa 50 le nuove aziende rientrate nell'Osservatorio 2021, di cui oltre 20 quelle nate nel 2020 e nei primi mesi del 2021", spiega Marco Folcia, partner Transformation Fs di PwC Italia. A registrare le migliori performance sono i settori dei pagamenti e del lending, che insieme rappresentano oggi oltre il 60% dei ricavi del fintech italiano, mentre, Milano resta il cuore della tecnofinanza (il 44% delle società ha sede nella città meneghina). Sul fronte degli investimenti, nei primi 9 mesi del 2021 hanno raggiunto il valore di 400 milioni di euro, mentre è positiva nel complesso la redditività. Dall'osservatorio emerge poi "la centralità di nuove forme di collaborazione in risposta alle difficoltà dettate dal Covid". Il 40% delle fintech italiane guarda alle pmi. (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: