Digitale: Camera commercio Milano,utile a dialogo imprese-Pa

Indagine, l'82% è favorevole a digitalizzare dei servizi

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 22 NOV - L'investimento nella digitalizzazione dei servizi pubblici come chiave per la semplificazione e sburocratizzazione per le imprese, in linea con gli obiettivi perseguiti e sostenuti dal Pnrr e da Digital Compass 2030, trova riscontro nel sentiment di imprenditori e professionisti. Emerge da un'indagine su circa un migliaio di utenti della Camera di commercio di Milano, Monza e Brianza, Lodi, secondo cui l'82% dei rispondenti è favorevole alla digitalizzazione dei servizi e il 65% di chi già conosceva i servizi online vorrebbe digitalizzare altre attività, presentata all'inaugurazione di un nuovo salone dell'ente a Milano. Pandemia e restrizioni hanno influito sulle abitudini di imprenditori e professionisti: se l'80% già conosceva i servizi online e il 60% degli utenti li utilizzava prima del Covid 19 con la stessa frequenza, l'emergenza sanitaria ha spinto il 10% delle imprese rispondenti a digitalizzare per la prima volta le proprie attività, mentre il restante 30%, delle imprese che già dialogava digitalmente con l'ente, ha incrementato l'utilizzo dei servizi in rete. L'online ha facilitato la gestione delle proprie esigenze per il 70% degli utenti. Da gennaio a ottobre 2021 sono state circa 107mila le richieste di imprenditori e cittadini gestite digitalmente dalla Camera di commercio: +63% rispetto allo stesso periodo del 2019. L'emergenza sanitaria, oltre ai danni umani e materiali, ha provocato anche una accelerazione di alcuni processi innovativi come la digitalizzazione. Se prima era un'opportunità per crescere, con la pandemia è diventato indispensabile per sopravvivere e superare la crisi" ha dichiarato il presidente, Carlo Sangalli. (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: