Innovazione: Entopan con Azimut, in Calabria nasce maxi hub (2)

Ripetizione con testo corretto alla 13ma riga

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 10 MAG - L'intero progetto "è stato finora sostenuto solo da investimenti privati con l'obiettivo di testimoniare che, anche in territori fragili, l'iniziativa privata può farsi carico di produrre autonomamente valore collettivo", sottolinea una nota. Per lo sviluppo delle attività operative "è in corso di definizione un ulteriore intervento anche mediante il coinvolgimento di altri Fondi di Investimento Nazionali ed Internazionali" e, precisa la nota, "per l'attuazione dell'intero intervento, nonostante non sia previsto il ricorso alla finanza pubblica, sarà comunque stipulato un protocollo di legalità". L'Harmonic Innovation Hub sorgerà "perfezionando l'acquisizione già vincolata da contratto preliminare di una struttura di proprietà di Central SICAF" con "un radicale ed esteso intervento di recupero rappresentativo dei principi dell'economia circolare e sociale" firmato da Progetto CMR dell'architetto Massimo Roj. Oltre alla struttura fisica si comporrà di un incubatore/acceleratore certificato ed hub di open innovation (Entopan Innovation), un system integrator (WebGenesys), una academy (OASI - Oltre Advanced School of Innovation). Completerà il progetto il sistema finanziario composto da un network di investitori istituzionali a supporto delle PMI e delle Start-Up innovative dell'ecosistema. "Il nostro fondo si focalizza sugli investimenti in infrastrutture sociali in grado di generare un impatto positivo sull'economia, sull'ambiente e sulla società locale" ha affermato Andrea Cornetti, ad Real Estate e Infrastrutture di Azimut Libera Impresa Sgr. La nuova Holding Harmonic Innovation Group coinvolgerà tra i soci Santo Versace e Genesy Group (rpt). In forme diverse, continueranno ad essere partner esterni del progetto Fondazione Bruno Kessler, Fondazione Symbola, NeXt Nuova Economia, Banca Etica, Sefea Sgr, Fondazione Fiorentino Scoppa, Gruppo Rubbettino, Pactum Italia e The Techshop, sotto la supervisione scientifica del A Colorni-Hirschmann International Institute e delle Università Calabresi. Nella governance oltre a Santo Versace e ad esponenti del mondo accademico, figurano economisti come Vittorio Coda e Luca Meldolesi, protagonisti dell'innovazione in campo politico e sociale come Antonio Viscomi e Gianni Speranza, alfieri dell'innovazione digitale e del fintech come Riccardo Maria Monti e Alessandro M. Lerro. (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: