Bracciale smart vede distanza lavoratori

Engineering, dispositivo lancia allarme se troppo vicini

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 10 APR - Un braccialetto "intelligente" che segnala ai lavoratori la distanza di sicurezza, lanciando un allarme se si trovano a meno di un metro e mezzo tra loro. E' la nuova soluzione (chiamata Smart Proximity) di Engineering, pensata in vista dell'avvio della Fase due "per governare il distanziamento al lavoro - spiega l'azienda in una nota - garantendo la protezione del personale e l'efficacia produttiva". Si tratta in pratica di un sensore indossabile, ingegnerizzato in un bracciale o altro supporto, in grado di rilevare in prossimità altri dispositivi vicini entro 1,5 metri con un errore di 10 cm. Così, quando la distanza di sicurezza tra due lavoratori dotati di dispositivo non è rispettata, i due sensori segnalano la criticità via led, vibrazione o suono. Tutti i contatti vengono memorizzati per successive eventuali analisi. Ad esempio, "nel caso in cui un dipendente risultasse affetto da Covid 19 - spiega Engineering, azienda attiva per guidare la trasformazione digitale - si ottiene immediatamente l'elenco di tutti i suoi contatti. I dati rilevati possono essere scambiati con sistemi di monitoraggio del Sistema sanitario nazionale", ma "nessuna informazione sensibile è mantenuta dalla piattaforma". Infatti sono salvati solo gli identificativi univoci del sensore e le relazioni temporali tra loro in forma rigorosamente anonima senza alcuna associazione ai dati dell'utente.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: