Cingolani, Italia partita bene su 4.0

Sviluppo sostenibile e altamente tecnologico è sfida

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 11 LUG - Sull'Industria 4.0 l'Italia "credo si sia mossa piuttosto bene. L'importante è che si continui a parlare di questo tema e far capire a tutti i vantaggi". Lo afferma il Direttore dell'Istituto italiano di tecnologia, Roberto Cingolani, in occasione del Forum dell'economia digitale a Milano. "Uno sviluppo sostenibile, altamente tecnologico che migliori la qualità della vita" è la sfida dell'industria, sostiene Cingolani, spiegando che "oggi le industrie per fronteggiare competizione mondiale hanno due parametri: avere prodotti altamente competitivi e aumentare la sostenibilità". E' chiaro che questa trasformazione "non si fa con la mano sinistra, soprattutto in imprese di taglio medio-piccolo. Per cui i risultati vanno valutati "su tempi più lunghi". Quanto al livello di digitalizzazione del paese "le statistiche parlano a nostro sfavore. L'Italia risulta indietro, le infrastrutture sono carenti, la sensibilità dei cittadini è bassa, la digitalizzazione non è percepita in maniera completa e poi c'è poca scolarizzazione", dice Cingolani, sottolineando che "serve un investimento sull'istruzione pubblica, un patto tra pubblico e privato e uno Stato che riconosca la bontà di queste tecnologie".
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: