Jupiter AM, aziende pronte a innovare diventano più resistenti

Gestori fondi, Covid evidenzia valore soluzioni digitali

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 08 GEN - "Le aziende con forti team di gestione e modelli di business pronti a investire in nuove tecnologie e a innovare possono diventare ancora più resistenti e competitive in termini di costi". Ne è convinto Mark Heslop, co-gestore del fondo Jupiter European Growth (Jupiter Asset Management), il quale sottolinea come la crisi del Covid abbia "messo in evidenza il valore delle soluzioni digitali, e in Europa diverse aziende hanno ora adottato nuove tecnologie per favorire l'efficienza della supply chain e le soluzioni per i clienti". Heslop cita aziende come Relx (società britannica di informazioni e analisti) ed Experian (principale società di global information al mondo) spiegando che queste dimostrano come un corretto investimento nella giusta tecnologia permetta di elaborare grandi quantità di dati al fine di fornire soluzioni e servizi migliori per i loro clienti. Per quanto riguarda il settore finanziario, Guy de Blonay, gestore del fondo Jupiter Financial Innovation (Jupiter AM), spiega che "millennials e generazione Z rappresentano i grandi motori di ulteriori disruption digitali. Queste nuove categorie passano molto tempo online e la trasformazione digitale continuerà rapidamente dopo il Covid. Secondo Blonay, nel settore finanziario, "sebbene ci siano molte nuove startup digitali disruptive, l'enorme capitale delle grandi banche globali non dovrebbe essere ignorato", in quanto, "queste hanno i ricavi per investire massicciamente nelle nuove tecnologie". (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: