Move Solutions, cresce con sensori wireless su ponti e viadotti

Frediani, crescita tecnologie esponenziale con Covid

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 25 AGO - Cresce l'interesse, in Italia e all'estero, per i sensori wireless che monitorano lo "stato di salute" di ponti, viadotti ed edifici, brevettati da Move Solutions, startup toscana fondata nel 2017 che opera con big player italiani e partner come Bosch e A2A. Una spinta è arrivata anche dall'emergenza Coronavirus, in quanto, "ha fatto percepire l'esigenza di monitorare da remoto una struttura e di comprenderla senza andare in loco", spiega il fondatore di Move Solutions, Ferdinando Frediani, aggiungendo che la pandemia "ha accelerato l'acquisizione di nuove tecnologie per far fronte a situazioni di emergenza" e "durante il lockdown abbiamo chiuso i contratti più grandi". I sistemi di Move Solutions sono mirati al monitoraggio strutturale completo di una qualsiasi opera civile soggetta a stress o invecchiamento (ponti, palazzi, dighe, viadotti, gallerie), localizzando rapidamente i difetti strutturali. In pratica, tramite una rete di sensori innovativi, il sistema brevettato da giovani ingegneri italiani, rileva a lunga distanza, con estrema precisione e in modo continuativo, come le strutture reagiscono alle sollecitazioni col passare del tempo. "Il nostro obiettivo è essere leader nel mondo per il monitoraggio wireless di infrastrutture fornendo, non solo un prodotto molto alto qualitativamente, ma anche una serie di algoritmi e soluzioni che permettono di comprendere la salute della struttura", spiega il fondatore, aggiungendo che "i nostri sensori si trovano installati su strutture di Autostrade per l'Italia, Anas, gruppo Gavio, Autovie Venete. Noi offriamo ai gestori anche l'elaborazione dei dati che vengono estrapolati dai sensori al fine di comprendere il cambiamento strutturale, tutto attraverso il cloud". Presente sulle autostrade italiane dalla fine del 2018, ma anche sui ponti cittadini come il ponte Vespucci a Firenze e, più recentemente, il ponte Petrusa ad Agrigento, Move Solutions "è una società in crescita", presente anche all'estero. "In questo momento siamo molto concentrati sul mercato inglese dove le società sono attratte da questo prodotto completamente italiano che consente di avere un'accuratezza molto alta, prestazioni altissime e a costi bassi per il monitoraggio dell'infrastruttura". (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: