Bene manifattura Eurozona, indice Pmi Italia oltre attese

Patuanelli, ottimo segnale; bene potenziamento 4.0

Redazione ANSA MILANO
(ANSA) - MILANO, 01 FEB - Arrivano segnali positivi per l'attività manifatturiera italiana ed europea. L'indice Pmi manifatturiero, che monitora la fiducia dei responsabili degli acquisti delle imprese, in Italia a gennaio è salito a 55,1 punti da 52,8 di dicembre, contro le attese di un lieve calo a 52,4. L'indicatore, rilevato da Ihs Markit, segnala crescita per il sesto mese di fila, posizionandosi sopra quota 50 che rappresenta la soglia di demarcazione tra espansione e contrazione del ciclo. ll dato italiano del Purchasing Managers Index (Pmi), superiore alle attese, "è un ottimo segnale, che denota anche un clima di fiducia a cui hanno contribuito la messa a terra di misure come il potenziamento di Transizione 4.0". Lo afferma il ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli che, a commento dei dati, aggiunge: "dobbiamo chiudere più in fretta possibile queste crisi e tornare a lavorare h24 per le nostre imprese". Nell'Eurozona l'indicatore rilevato da Ihs Markit, che monitora l'attività del manifatturiero, continua a posizionarsi sopra quota 50 per il settimo mese consecutivo, aprendo il 2021 a 54,8 punti a gennaio (55,2 punti a dicembre). In particolare, in Francia, l'indicatore sale ai massimi da luglio (51,6 da 51,1 punti di dicembre), mentre, la Germania segna un calo a 57,1 a gennaio (da 58,3 a dicembre). (ANSA).
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: