Dramma Villegas, la figlia di 20 mesi malata di tumore

Il colombiano rivela, "difficile accettare tutto questo"

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 13 GIU - Una figlia di appena 20 mesi con un tumore sia al cervello sia alla spina dorsale. Camilo Villegas, golfista colombiano, sta affrontando certamente la sfida più difficile della sua vita. Un dramma che vede coinvolta la piccola Mia, ora alle prese con il secondo di tre cicli di chemioterapia indicati dai medici.
    Tornato in campo sul Korn Ferry Tour, circuito americano che dopo il lungo lockdown ha ripreso ufficialmente la sua corsa a Ponte Vedra Beach (Florida) con il Korn Ferry Challenge, il 38enne sudamericano (con 4 successi in carriera sul PGA Tour) ha raccontato il calvario che sta affrontando insieme alla sua famiglia. "Con mia moglie Maria a marzo abbiamo capito - la rivelazione - che ci fosse qualcosa che non andasse. Mia piangeva più spesso del solito e non aveva più la forza e l'entusiasmo di prima".
    Prima il presentimento poi il terribile responso arrivato dopo i controlli al Nicklaus Children's Hospital di Miami: masse cancerose al cervello e alla spina dorsale rimosse con un intervento chirurgico. Fu l'inizio di un percorso tutto ad ostacoli. "Dopo l'intervento - rivela ancora il player di Medelin - i medici ci dissero che la crescita delle masse era diventata aggressiva". Lo stop forzato in ospedale durante la pandemia e il primo ciclo di chemioterapia, ora il secondo e poi il terzo. "Vedere una bimba così piccola - spiega ancora il colombiano - lottare con la propria vita è un qualcosa davvero complicato da accettare". Eppure Villegas ha trovato forza anche grazie alla moglie, che lo ha spinto a tornare in campo, anche per distrarsi. "Ora non so dov'è la mia mente ma so perfettamente dove si trova il mio cuore. Maria mi ha detto vai e divertiti. Il golf è la tua vita". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA