Malattia choc e speranza, Brittany Kelly prova a ripartire

Dramma per la statunitense, battaglia contro tumore alle ovaie

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 05 GIU - Prima il gonfiore, poi l'affaticamento e il frequente bisogno di andare al bagno.
    Dunque un forte dolore sulla parete addominale. Quindi gli esami e il responso: tumore alle ovaie. Dal dramma al sorriso da ritrovare, dal sogno green all'incubo. Brittany Kelly, golfista statunitense, sabato 12 giugno affronterà l'ultima seduta di chemioterapia.
    Il peggio è quasi alle spalle e ora l'obiettivo è quello di rientrare in campo, forse già dal mese di luglio. "Sono mesi che desidero fortemente l'arrivo del 12 giugno per provare a ritornare a una vita normale. So perfettamente che il cancro farà sempre parte della mia routine, perché è una malattia che mi ha segnato e con cui dovrò fare continuamente i conti anche a livello di controlli. Ma adesso comincio a vedere la luce in fondo al tunnel. Spero altresì di tornare presto in campo".
    Spesso in azione sul Symetra Tour, la giocatrice americana nel 2019 ha fatto il suo debutto sul LPGA Tour, il massimo circuito Usa del green femminile. Ma il risultato di una risonanza magnetica fatta a dicembre 2019 non ha lasciato dubbi, con la player a stelle e strisce costretta anche ad affrontare un intervento chirurgico il 9 gennaio 2020, per la rimozione della massa tumorale, alla Mayo Clinic di Rochester, in Minnesota.
    La sua prima seduta di chemioterapia il 28 febbraio e ora l'ultima - questa la speranza - il 12 giugno. "Voglio solo tornare a sorridere - l'obiettivo della Kelly - e a giocare sul green". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA