Tecnologia scende in campo al PGA Championship

Telemetri e GPS con l'obiettivo di velocizzare anche il gioco

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 19 MAG - Telemetri e GPS. La tecnologia scende in campo al PGA Championship, dal 20 al 23 maggio a Kiawah Island. La rivoluzione della PGA of America parte dal South Carolina dove sarà permesso l'utilizzo dei dispositivi di misurazione della distanza nel secondo Major maschile del 2021.
    La PGA of America si prepara a diventare il primo grande organismo del golf a consentire l'utilizzo della tecnologia in tutti i suoi eventi clou, con l'obiettivo di velocizzare anche il gioco. I dispositivi dovranno essere conformi alla regola 4.3a (1) del disciplinamento. Non saranno consentiti apparecchi volti a calcolare le variazioni di altitudine o velocità del vento. Mentre si potranno ottenere informazioni sulla distanza o sulla direzione. Si tratta di una svolta importante anche per i golfisti professionisti e i loro caddie, abituati ad utilizzarli finora solo durante allenamenti o practice round. Che non piace a tutti i big. "Se pensano che così il gioco possa essere più veloce, si sbagliano di grosso. I laser, peraltro, portano via il lato artistico del golf". Queste le dichiarazioni di Jon Rahm, numero 3 mondiale, tra i più contrari all'utilizzo della tecnologia sui green. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA