WGC: da Johnson a Thomas, big si sfidano in Match Play

In Texas 64 campioni in gara divisi in 16 gruppi da 4

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 23 MAR - In Texas è sfida show con il WGC-Dell Technologies di golf, il secondo (di quattro in totale) evento del mini circuito mondiale 2021, l'unico che si disputa con formula match play. Ad Austin da domani a domenica (24-28 marzo) 64 tra i migliori 69 giocatori al mondo (alla data del 15 marzo) si affrontano in un evento clou, il più importante prima del The Masters (8-11 aprile). Tra questi, all'appello, all'Austin Country Club mancheranno solo Brooks Koepka, Adam Scott, Justin Rose, Tiger Woods e Gary Woodland, sostituiti in campo da Ian Poulter, Erik van Rooyen, Adam Long, James Tyree Poston e Dylan Frittelli. Non ci sarà neanche Francesco Molinari, attualmente 98/o (era 95/o il 15 marzo) nel world ranking che, nel 2019 (il torneo nel 2020 è stato annullato per Covid), si classificò terzo.
    Da Dustin Johnson (re del golf maschile e vincitore della competizione nel 2017) a Justin Thomas (favorito della vigilia), da Jon Rahm a Collin Morikawa. Passando per Bryson DeChambeau, Xander Schauffele, Patrick Reed, Tyrrel Hatton, Webb Simpson e Patrick Cantlay. Queste le principali star della competizione.
    I partecipanti sono stati divisi in 16 gruppi di quattro (teste di serie i primi 16 del ranking) e si affronteranno in un girone all'italiana: ognuno incontrerà gli altri tre, con classifica a punti. Verrà assegnato un punto per ogni vittoria e mezzo per ogni pareggio. Solo i vincitori dei rispettivi raggruppamenti saranno ammessi agli ottavi di finale che si svolgeranno insieme ai quarti sabato 27 marzo. Con semifinali e finali per primo e terzo posto in programma domenica 28. Tutte le sfide match play si disputeranno sulla distanza di 18 buche.
    A difendere il titolo sarà Kevin Kisner che due anni fa superò in semifinale sull'ultima buca (1up) Chicco Molinari prima di festeggiare la terza impresa sul PGA Tour, la prima in un WGC, dopo aver battuto (3/2) in un derby tutto statunitense Matt Kuchar.
    Cinque i campioni della FedEx Cup in gara, tra questi anche Rory McIlroy (che per migliorare il suo swing s'è affidato al coach Pete Cowen, il nordirlandese ha vinto il torneo nel 2015).
    Mentre saranno 7 i past winner (nella lista anche Jason Day a segno consecutivamente nel 2016 e 2017) e 22 i debuttanti.
    C'è attesa per le prime sfide. Girone abbordabile per Johnson. Mentre Thomas dovrà fare i conti con Louis Oosthuizen ma soprattutto con Kuchar e Kisner, i due finalisti del 2019. Si annunciano avvincenti anche i match del "gruppo 8" con tre britannici, Hatton, Lee Westwood e Matt Wallace, e lo spagnolo Sergio Garcia.
    L'evento metterà in palio un montepremi complessivo di 10.500.000 dollari (1.820.000 la prima moneta). (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA