Incidente Tiger Woods, si ipotizza un colpo di sonno

Secondo alcuni esperti l'alta velocità sarebbe da escludere

Redazione ANSA NEW YORK

(ANSA) - NEW YORK, 01 MAR - Tiger Woods potrebbe aver avuto un colpo di sonno prima di finire fuori strada con la sua auto lo scorso 23 febbraio. Lo scrive USA Today citando tre esperti forensi. In un rapporto hanno spiegato come le prove non mostrino che il campione di golf abbia perso il controllo del suv a causa dell'alta velocità. Sembra invece che l'auto sia andata dritta invadendo la carreggiata opposta, piuttosto che curvare verso destra seguendo la direzione della strada.
    "E' come se fosse stato in stato di incoscienza - ha affermato l'esperto Jonathan Cherney - oppure si è addormentato e non si è svegliato finche' non è finito fuori strada". Non c'erano segni di frenata sul manto stradale secondo quanto rivelato dallo sceriffo della contea di Los Angeles. "Ma l'auto di Tiger Woods aveva i freni anti-blocco quindi anche se avesse frenato bruscamente non si sarebbero visti necessariamente dei segni" - ha spiegato l'altro esperto Felix Lee. Lee aggiunge che la velocità non è stata la causa, piuttosto la mancanza di attenzione. Inoltre - si sostiene - se il golfista avesse viaggiato ad una velocità elevata le conseguenze dell'incidente sarebbero state molto più gravi.
    . (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA