Open d'Italia a Roma, a settembre show Capitale

Svelate le date del torneo del 2021 (2-5/9) sul campo Ryder Cup

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 15 DIC - Si giocherà sul campo della Ryder Cup 2023 la 78esima edizione dell'Open d'Italia. Dal 2 al 5 settembre 2021, al Marco Simone Golf & Country Club di Roma, andrà in scena la massima rassegna del golf nazionale, appuntamento clou dell'European Tour. Il torneo vanterà un montepremi di 3 milioni di euro e non farà parte delle Rolex Series (i cui eventi premium, per il prossimo anno, saranno solo quattro). Questa la decisione del massimo circuito continentale.
    Ma la sfida avrà un appeal di assoluto rilievo. La nuova partnership tra PGA Tour ed European Tour, volta anche a contrastare l'avanzata della Premier Golf League - e a favorire quel "global tour" che in tanti nell'ambiente sollecitano - faciliterà la presenza in campo di molti big internazionali, a partire dai campioni europei e americani. Che, a quanto apprende l'ANSA da fonti qualificate, si sono detti entusiasti di giocare l'Open d'Italia 2021. Il torneo rappresenterà pure l'opportunità, per le star della Ryder, di conoscere da vicino il nuovo percorso di gara, completamente rinnovato e pronto ad essere svelato al mondo, addirittura in anticipo rispetto al cronoprogramma. Un'anteprima di quello che sarà il palcoscenico verso i grandi appuntamenti che andrà ad ospitare, viene fornita dalla Federazione Italiana Golf - attraverso un flyover di alcune buche del percorso oggetto di un restyling - a cinque anni dall'assegnazione della Ryder Cup, la più importante manifestazione di golf al mondo. Nel dicembre 2015 la FIG, guidata da Franco Chimenti, vicepresidente vicario del Coni, riuscì a superare la concorrenza di Austria, Germania e Spagna conquistando l'opportunità di ospitare, per la prima volta in Italia, la sfida tra Europa e Usa.
    Il prossimo Open d'Italia si giocherà quattro settimane dopo le Olimpiadi di Tokyo e tre prima della Ryder Cup del Wisconsin (USA), posticipata - causa Covid - dal 2020 al 2021 (con il conseguente slittamento della Ryder Cup italiana dal 2022 al 2023). Sarà la seconda volta (la settima a Roma) al Marco Simone dopo la prima del 1994. Per una manifestazione vinta in passato da campioni Major del calibro di Tony Jacklin (1973), Billy Casper (1975), Bernhard Langer (1983 e 1997), Sandy Lyle (1984 e 1992), Greg Norman (1988), Graeme McDowell (2004) e Francesco Molinari (2006 e 2016). (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA