Open d'Italia, Canter conferma primato da record

Eguagliato score dopo 36 buche di Poulter. Paratore si salva

Redazione ANSA POZZOLENGO (BRESCIA) 23 OTT

(ANSA) - POZZOLENGO (BRESCIA) 23 OTT - Laurie Canter conferma la sua leadership all'Open d'Italia e scrive un nuovo capitolo da record del torneo eguagliando lo score più basso (128, -16) - da quando esistono le statistiche ufficiali dell'European Tour - dopo 36 buche già siglato nel 2002 da Ian Poulter. Ma allo Chervò Golf Club San Vigilio è derby inglese con Ross McGowan che insidia il connazionale portandosi al secondo posto con 130 (-14) colpi, due in meno del leader. Terza piazza (132, -12) per il sudafricano Dean Burmester. Guadagna posizioni anche Bernd Wiesberger. L'austriaco (ieri 16/o) è ora 8/o (135, -9) al fianco, tra gli altri, di Martin Kaymer, ex numero 1 al mondo che nel secondo giro della rassegna mostra tutta la sua classe risalendo 42 posizioni grazie a un parziale di 66 (-6). Stesso score pure per l'olandese Darius van Driel.
    Tra gli azzurri il migliore è Lorenzo Scalise, 18/o (136, -8) e protagonista di una ottima gara. Mentre è 31/o (137, -7) Guido Migliozzi, con Francesco Laporta 45/o (138, -9) e Lorenzo Gagli 54/o (139, -5). Superano il taglio anche Renato Paratore (che si salva nel finale) e Federico Maccario, entrambi 62/i (140, -4).
    Sei gli azzurri (su un totale di 17) che giocheranno nel week-end. Undici quelli eliminati, tra questi Matteo Manassero.
    E ancora: Tommaso Perrino, player paralimpico che non ha affatto sfigurato al fianco dei big, e Andrea Romano, unico amateur in gara che ha pagato a carissimo prezzo un bogey alla 17 (la penultima giornata) che non gli ha consentito di continuare a vivere il suo sogno. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA