Torna "The Match", senza Woods ma con Curry

Sfida contro razzismo. Mickelson e Manning in gara, c'è Barkley

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 16 OTT - C'è la terza edizione del "The Match" senza Tiger Woods e Tom Brady ma con Stephen Curry e Charles Barkley, star di oggi e di ieri della NBA con una grande passione per il golf.
    Il nuovo episodio della sfida, a scopo benefico, perde due grandi nomi ma si prepara ad accoglierne altrettanti. L'evento dovrebbe giocarsi il 27 novembre negli Stati Uniti con la sede dell'evento ancora da definire. In campo ci sarà sicuramente Phil Mickelson, tra i confermati pure Peyton Manning, leggenda della NFL.
    Dopo i due primi appuntamenti (con il primo vinto da Mickelson contro Woods a Las Vegas e il secondo che ha certificato il riscatto di Tiger in Florida in un match però a 4 con Manning e Brady) ora il nuovo show è in via di definizione. L'ultima volta l'occasione servì anche a raccogliere 20 milioni di dollari destinati alla lotta contro il Coronavirus.
    "The Match 3: Champions for Change", questo il possibile nome del torneo, che dovrebbe avere Capital One come title sponsor.
    Con i proventi che potrebbero essere destinati a college e università afroamericane. Per una sfida dunque all'insegna anche della lotta al razzismo. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA