PGA Tour trema, Watney positivo: ma RBC continua

Giallo McIlroy. Simpson vola in testa. Eliminati Fowler, Lowry e Reed

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 20 GIU - Primo positivo al Coronavirus sul PGA Tour di golf: è l'americano Nick Watney, costretto a ritirarsi dal RBC Heritage e ora in isolamento per almeno 10 giorni. La notizia arriva da Hilton Head Island (South Carolina) proprio nel corso del secondo round del torneo del massimo circuito statunitense del green maschile.
    Una falla sul sistema di sicurezza dell'organizzazione che, alla vigilia del torneo, aveva comunicato la negatività di tutti gli addetti ai lavori. Poi il fulmine a ciel sereno, con il 39enne di Sacramento che poche ore prima dell'inizio del secondo giro ha manifestato sintomi. Prima il controllo, poi il tampone, dunque il verdetto. Che spaventa anche e soprattutto altri due golfisti a stelle e strisce, Vaughn Taylor e Luke List, compagni di gioco nel primo round di Watney, ora sottoposti al tampone insieme ai loro caddy.
    Taylor ha dichiarato di aver ricevuto la notizia solo dopo dieci buche giocate della seconda manche. "E' stato scioccante - le dichiarazioni del 44enne di Roanake (Virginia) - e il tutto mi ha reso nervoso. Spero Nick stia bene. Non abbiamo avuto contatti ravvicinati ma adesso dobbiamo aspettare l'esito dei test".
    "L'auspicio è che questo resti un caso isolato, altrimenti sarà dura". Questa invece la posizione di List.
    Ma c'è di più. Perché Watney dopo aver ricevuto il responso ha inviato un sms a Rory McIlroy, numero 1 del golf mondiale, con cui aveva parlato sul campo pratica durante il riscaldamento.
    "Spero di non essermi avvicinato troppo a te", il testo del messaggio. La rivelazione arriva proprio da McIlroy. "Devi solo concentrarti sulla tua salute", la risposta del nordirlandese, che aggiunge. "Era normale che prima o poi tutto questo accadesse. E' un peccato ma lo spettacolo continua. Davanti a noi abbiamo ancora 36 buche".
    In un comunicato stringato il PGA Tour ha sottolineato che Watney "è giunto ad Hilton Head Island senza prendere il volo charter messo a disposizione dell'organizzazione, "risultando negativo al suo arrivo in città". Tant'è il PGA Tour adesso sarà chiamato ad adottare nuove migliorie al suo protocollo di sicurezza. Visto che Watney, prima di conoscere i risultati del tampone, era in campo pratica dove tra i presenti c'erano anche diversi protagonisti del torneo. I cui risultati sono andati in secondo piano. L'evento è stato caratterizzato anche dal maltempo. La pioggia ha provocato una sospensione di due ore ma a metà gara c'è un nuovo leader: è Webb Simpson, in testa con 130 (-12). L'americano è tallonato dal canadese Corey Conners e dal connazionale Bryson DeChambeau, entrambi 2/i con 131 (-11).
    Rimontano i big. Brooks Koepka, numero 4 del world ranking, è 6/o (133, -9) al fianco, tra gli altri, di Ian Poulter (leader dopo il primo giro con Mark Hubbard, ora solo 28/o). Mentre Dustin Johnson è 11/o (134, -8).
    Superano il taglio pure McIlroy, 45/o (137, -5) al pari, tra gli altri, di Collin Morikawa, Justin Rose e Gary Woodland. E ancora: Jon Rahm e Justin Thomas, rispettivamente numero 2 e 3 del ranking, entrambi 62/i (138, -4).
    Eliminazioni eccellenti per Rickie Fowler, Shane Lowry e Patrick Reed.
    Ma adesso in casa PGA Tour c'è apprensione. Quello di Watney è infatti il primo caso in assoluto di un giocatore positivo sul circuito, non solo dopo la ripartenza. Lo scorso 3 aprile, durante il lockdown, a contrarre il COVID-19 era stato Ross Berlin, vicepresidente senior degli Affari dei giocatori del circuito. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA