PGA Tour, RBC Heritage è sfida tra big

Da McIlroy a Rahm, nel South Carolina assi del green a confronto

Redazione ANSA ROMA

(ANSA) - ROMA, 18 GIU - La Top 5 del golf mondiale si sfida ad Hilton Head Island (South Carolina) nell'RBC Heritage (18-21 giugno), secondo evento post pandemia del PGA Tour di golf.
    Dopo il "Charles Schwab Challenge", vinto a sorpresa dall'americano Daniel Berger, i big del green maschile tornano ad affrontarsi in un torneo, in scena a porte chiuse (sul percorso dell'Harbour Town Golf Links), che metterà in palio un montepremi di 7.100.000 dollari.
    Assente, ancora una volta, Tiger Woods. Field comunque di livello assoluto negli Stati Uniti dove Rory McIlroy, numero 1 del ranking, è chiamato al riscatto dopo il brutto finale di gara (32/o) in Texas. Con lui anche lo spagnolo Jon Rahm (secondo nelle classifiche mondiali), reduce dall'uscita al taglio a Fort Worth. Chance per il titolo pure per Justin Thomas (tornato al 3/o posto del ranking), Brooks Koepka (scivolato al 4/o) e Dustin Johnson (5/o).
    A differenza del Charles Schwab nel field stavolta ci saranno 15 (e non 16) tra i migliori giocatori al mondo. In campo 152 protagonisti (dovevano essere 154 ma hanno dato forfait Kevin Na e Scottie Scheffler), di cui 114 con almeno un titolo sul massimo circuito americano.
    Per i bookmakers McIlroy è il grande favorito, ma dopo lo show inaugurale in Texas da tenere d'occhio ci sono anche e soprattutto Justin Rose (oro ai Giochi di Rio 2016 che ha annunciato, dopo 11 anni di collaborazione, la "separazione" con lo swing coach Sean Foley) e Bryson DeChambeau che, dopo la quarantena, s'è presentato in campo con una struttura fisica notevolmente diversa rispetto al passato (pesa 9 kg in più di allora), che gli ha permesso di acquistare potenza in campo.
    Voglia di rivalsa per Collin Morikawa. Dopo il secondo posto beffa a Fort Worth, il 23enne di Los Angeles punta al successo.
    Mentre Berger, balzato dal 107/o al 31/o posto del ranking, sogna uno storico bis. Difende il titolo (l'unico conquistato fin qui sul PGA Tour) Pan Cheng-tsung (nato a Taiwan) che, per limitare al massimo i rischi di contagio da Coronavirus, viaggia (e dorme) in un camper appena acquistato con cui si sposta da un sito di torneo all'altro. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA