Friuli Venezia Giulia

Teatro: proclamato stato d'agitazione al Verdi di Trieste

Sindacati, mancato rispetto contratti e orario settore tecnico

(ANSA) - TRIESTE, 14 LUG - Mancato rispetto del contratto integrativo aziendale e del rinnovo della contrattualizzazione del personale di sala e del personale a tempo determinato, orario del settore tecnico amministrativo, definizione delle modalità di recupero della banca ore. Sono le problematiche denunciate dai sindacati Slc-Cgil, Uil-Com Uil, Fials-Cisal, che hanno portato alla proclamazione dello stato di agitazione al teatro Verdi di Trieste. "E' oramai chiaro come la direzione del Teatro stia cavalcando la crisi dovuta all'epidemia Covid e come intenda continuare a farne pagare le spese alle lavoratrici e ai lavoratori, per potersi poi fregiare con la stampa e la politica dei 'grandi risultati' e degli utili di bilancio", afferma la Slc Cgil in una nota. "Ben due milioni e seicentomila euro sono stati iscritti come utile netto e molte altre risorse sono state accantonate in fondi di riserva - prosegue il sindacato -, tra le quali non può non balzare all'occhio oltre un milione e cento mila euro per i rischi connessi alla gestione del personale. Con più di tre milioni di euro di risparmio sul personale diventa fin troppo evidente a tutti chi ha pagato il conto della gestione di un teatro che è rimasto fermo per tante e per troppe volte". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Nuova Europa



      Modifica consenso Cookie