Friuli Venezia Giulia

Festival: MusicAntica lega Italia e Slovenia, su orme Dante

Rassegna con 14 concerti. Gibelli, nasce da rete internazionale

(ANSA) - UDINE, 18 GIU - Una rassegna con 14 concerti in diverse sedi e teatri, tra i quali il Rossetti di Trieste, Palazzo Ragazzoni a Sacile, l'Abbazia di Sesto al Reghena, il Chiostro di San Francesco a Pirano e la sala Barocca di Radovljica (Slovenia). E' la proposta culturale del Festival MusicAntica: l'edizione 2021, ispirata a Dante, è stata illustrata oggi, alla presenza dell'assessore regionale alla Cultura, Tiziana Gibelli. Un'iniziativa promossa dall'associazione Barocco europeo e sostenuta, oltre che da Regione, Fondazione Friuli, Comune di Sacile, da una fitta rete di collaborazioni internazionali che includono il Festival Tartini di Pirano e il Festival Theatrum Mundi di Radovljica, l'Orchestra Junges Musik Podium di Dresda (Germania). Il progetto si svilupperà in cinque regioni italiane (Fvg, Piemonte, Lombardia, Liguria e Sardegna) oltre che in Slovenia.
    "Il Festival MusicAntica - ha detto Gibelli - è una dimostrazione di come la cultura in Friuli Venezia Giulia sappia fare rete a livello internazionale e arricchire le proprie competenze".
    Tra i protagonisti, il Trio Barocco di Pirano, il duo Frana-Sorini, il Collegium Pro Musica di Genova, l'Orchestra giovanile Junges Musik Podium di Dresda. Completano il calendario i concerti in Italia e Slovenia del Cenacolo musicale, formazione cameristica di Barocco Europeo. Anche quest'anno è in programma una produzione musicale, con "L'impresario delle Canarie", intermezzo settecentesco del compositore Domenico Sarro, su libretto di Metastasio. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Nuova Europa



        Modifica consenso Cookie