Omofobia: manifestazione a Trieste, via consigliere Tuiach

In piazza Unità per rimozione dopo tante dichiarazioni estreme

(ANSA) - TRIESTE, 20 FEB - Diverse centinaia di persone a Trieste hanno urlato più volte "Basta" questo pomeriggio per chiedere le dimissioni del consigliere comunale Fabio Tuiach, autore di un post su Facebook contro un esponente della comunità Lgbt locale che è stato vittima di una recente aggressione, e denunciare "per l'ennesima volta l'omolesbotransfobia nel consiglio comunale".
    Non si tratta del primo episodio per Tuiach che, anzi, è stato molto frequentemente al centro di polemiche per le sue posizioni estremiste contro, di volta in volta, omosessuali, migranti e anche discriminatorie nei confronti di alcune confessioni religiose.
    Alla manifestazione di protesta, organizzata in piazza Unità da Arcigay 'Arcobaleno' Trieste-Gorizia, hanno aderito varie associazioni del territorio tra cui Fvg Pride, Cgil, Anpi e Ics.
    Erano presenti anche alcuni esponenti dell'opposizione triestina: Partito Democratico, Movimento 5 Stelle, SI e Italia Viva.
    Nel suo intervento al microfono, il presidente di Arcigay 'Arcobaleno' Trieste Gorizia, Andrea Tamaro, ha sottolineato che la richiesta di dimissioni di Tuiach non dovrebbe arrivare "dalla comunità Lgbt e neppure da qualche forza politica", ma "dal sindaco di Trieste, che dovrebbe rappresentare tutte le persone della città, una città che dovrebbe essere accogliente verso tutte le persone". (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Nuova Europa



        Modifica consenso Cookie