Nasce la Pinacoteca Pasolini con 19 quadri dell'artista

Ospitata nel Centro Studi di Casarsa della Delizia

(ANSA) - CASARSA DELLA DELIZIA, 28 DIC - Torna alla luce un altro degli straordinari talenti di Pier Paolo Pasolini: la pittura. Sono infatti stati restaurati 19 quadri, in particolare degli anni giovanili, che saranno esposti in una Pinacoteca nel Centro studi dedicato all'artista di Casarsa della Delizia (Pordenone).
    In totale si tratta di 19 opere, fra disegni a china e a tecnica mista e dipinti a tempera e a olio, che svelano un aspetto a molti ancora poco noto della versatilità del talento di Pier Paolo Pasolini, ovvero quello per la pittura, nato all'università (fu allievo del critico d'arte Roberto Longhi) e praticato prima negli anni giovanili e poi negli ultimi anni della maturità. Pittura che Pasolini amò visceralmente e cui si ispirò per le scenografie dei suoi film.
    Dopo un intervento di pulizia e restauro effettuato da uno studio friulano e con il sostegno di un bando della Fondazione Friuli, a breve le opere saranno esposte in modo permanente nella sala dell'Academiuta di lenga furlana, in cui il visitatore troverà anche una scelta di quadri degli artisti friulani con cui Pasolini sviluppò un'amicizia e una fattiva collaborazione: Giuseppe Zigaina, Federico De Rocco, Virgilio Tramontin, Anzil e Renzo Tubaro. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Nuova Europa



        Modifica consenso Cookie