>ANSA-IL PUNTO/COVID: Fvg, misure localmente più stringenti

Crescono decessi (28). Nuovi casi (1.018) in leggero calo

(ANSA) - TRIESTE, 20 NOV - "Stiamo ipotizzando di attuare misure restrittive più stringenti nelle aree della Regione con il maggior tasso di contagio". Lo ha detto il governatore della Regione Friuli Venezia Giulia, oggi pomeriggio a Trieste in occasione della conferenza stampa settimanale sull'andamento della pandemia. "Negli ultimi due giorni - ha spiegato - c'è stata un'impennata dei contagi e un aumento delle richieste nelle terapie intensive, questo porta a una situazione più difficile. Serve impegno da parte di tutti. Occorre evitare i contatti con le persone. Altrimenti gli sforzi fatti per salvare l'economia saranno vani". Questo il motivo per cui Fedriga ha fatto appello a tutti i cittadini del Friuli Venezia Giulia "per un'assunzione di responsabilità nei comportamenti affinché, come avvenuto nella prima ondata, il senso civico e il rispetto per il lavoro dei medici e degli operatori sanitari facciano da diga alla diffusione del virus" Oggi, stando ai dati diffusi dalla Regione Fvg, in Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati 1.018 (-179) nuovi contagi (il 13,53 per cento dei 7.522 tamponi eseguiti) e 28 (+15) decessi da Covid-19. Le persone risultate positive al virus in regione dall'inizio della pandemia ammontano in tutto a 22.940, di cui 5.949 a Trieste, 9.475 a Udine, 4.500 a Pordenone e 2.719 a Gorizia, alle quali si aggiungono 297 persone da fuori regione. I casi attuali di infezione sono 12.380. Salgono a 54 (+6) i pazienti in cura in terapia intensiva e a 505 (+20) i ricoverati in altri reparti. I decessi complessivamente ammontano a 608. I totalmente guariti sono 9.952, i clinicamente guariti 205 e le persone in isolamento 11.616. Successivamente ai dati giunti dalla regione, in riferimento alle odierne nuove positività al Covid-19 in Friuli Venezia Giulia, secondo i dati della direzione centrale Salute, 85 casi afferiscono a esami eseguiti da laboratori privati dal 29 ottobre al 19 novembre e successivamente registrati a sistema, per un totale di 147 casi.
    Intanto cominciano a raffrontarsi le due diverse ondate pandemiche succedutesi: il vicegovernatore del Fvg con delega alla Salute, Riccardo Riccardi ha evidenziato che "relativamente all'occupazione dei posti in terapia intensiva, raffrontando l'ondata della scorsa primavera a quella attuale, l'apice del 3 aprile aveva raggiunto 61 pazienti ricoverati mentre quello di oggi arriva a 54. Inverso il rapporto per i posti letto di area medica, con il picco di 236 il 29 marzo mentre oggi si è raggiunta quota 505", mentre sul tema delle residenze per anziani, Riccardi ha evidenziato come "la percentuale di decessi tra gli ospiti è passata dal 22,5 per cento della prima ondata all'8,2 per cento dell'attuale fase". Rimane alta l'attenzione per la situazione nel carcere di Tolmezzo dove, denuncia l'europarlamentare pentastellato Marco Zullo, dove "in poche ore si contano 132 casi, ben 116 riguardano i detenuti, più della metà se consideriamo i 203 presenti nella struttura".
    (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Nuova Europa



      Modifica consenso Cookie