Migranti: rintracciate 100 persone tra A23 e zona Udine nord

I richiedenti asilo sono stati fatti scendere dai furgoni

(ANSA) - UDINE, 19 NOV - Un centinaio di migranti, entrati illegalmente in Italia, presumibilmente dalla rotta balcanica, sono stati rintracciati la notte scorsa dalle forze dell'ordine tra l'autostrada A23, nei pressi del casello di Gemona, e la viabilità ordinaria nella zona tra Buja e Osoppo. Al 112 sono giunte svariate segnalazioni da parte di automobilisti in transito che avvertivano della pericolosa presenza di pedoni sull'autostrada.
    L'arrivo della Polstrada e dei Carabinieri ha consentito di mettere in sicurezza lo scenario e di organizzare il trasferimento all'ex caserma Cavarzerani di Udine, dove gli stranieri - si tratta di cittadini bengalesi e pakistani - trascorreranno la quarantena anti-Covid, in attesa della valutazione delle loro istanze di richiedenti protezione internazionale.
    Gli investigatori sono persuasi che i migranti siano stati fatti scendere da camion e furgoni nel cuore della notte: i passeur si sono dileguati. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Nuova Europa



      Modifica consenso Cookie