Dpcm: gestore palestra Trieste,se stop colpo a tutto settore

'Rispettate regole'. Piscina comunale, sempre usato rigore

(ANSA) - TRIESTE, 19 OTT - "Stiamo rispettando i protocolli da quando abbiamo riaperto i centri a maggio. Oggi ho invitato il personale a ribadire a tutti i frequentatori il rispetto delle regole. Ma noi non abbiamo mai smesso di tenere alta la guardia. Dopo il lockdown non abbiamo mai richiuso. Se dovesse accadere sarebbe un colpo per tutto il settore". Lo afferma il titolare delle palestre 'California' di Trieste, Enrico Ramazzina. "L'affermazione di Conte di ieri sera - osserva - ha fatto un danno al settore: è aumentata la preoccupazione tra gli iscritti". Finora, precisa, tra i 500 persone, non è mai stato segnalato un caso covid.
    Regole rispettate anche nelle piscine: "Noi abbiamo già fatto tutto quello che ci era stato indicato, anche un po' di più, per il rispetto di tutte le linee guide a livello ministeriale e della Federazione nazionale nuoto - assicura il presidente della Fin Plus Trieste, che gestisce l'impianto della piscina comunale Bruno Bianchi, Franco Del Campo - e abbiamo sempre applicato le indicazioni con grande rigore. Possiamo solo ribadire di controllare quanto possibile ciò che è già stato fatto". Neanche al polo natatorio finora sono stati segnalati contagi. Seguire le misure, conclude Del Campo, "è complicato, faticoso ma necessario e stiamo facendo tutto quello che è previsto. Ben vengano i controlli, devono servire anche in termini di miglioramento se c'è qualcosa che non funziona".
    (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Nuova Europa



      Modifica consenso Cookie