Esalazioni monossido in casa, famiglia intossicata in Friuli

Intervento Vigili fuoco e Carabinieri.Padre in camera iperbarica

(ANSA) - GONARS, 17 OTT - Una famiglia di tre persone, padre, madre e un figlio, è rimasta intossicata dalle esalazioni di monossido di carbonio sviluppate dall'impianto di riscaldamento della propria abitazione di Gonars (Udine). A lanciare l'allarme è stato un vicino di casa che ha notato il figlio uscire di casa e perdere conoscenza.
    Sul posto due squadre dei vigili del fuoco di Cervignano del Friuli e l'équipe medica dell'elisoccorso che ha trasportato d'urgenza il padre nella camera iperbarica dell'ospedale di Trieste per una seduta di ossigenoterapia. Decisivo l'intervento dei carabinieri della locale stazione che sono entrati all'interno dell'abitazione e hanno portato all'aria aperta l'uomo ormai privo di conoscenza. Entrambi gli impianti in uso, uno a gas e uno a legna, sono stati posti sotto sequestro dai Vigili del fuoco. (ANSA).
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA


    Vai al Canale: ANSA2030
    Vai alla rubrica: Pianeta Camere
    Nuova Europa



    Modifica consenso Cookie