Brunori Sas, la prima volta a Trieste

Esibizione gratuita in Porto Vecchio

(ANSA) - TRIESTE, 09 OTT - Un concerto intenso, con lui che alterna brani alla chitarra con canzoni suonate al piano, intervallate da battute intelligenti, quando non da interventi da impegno sociale: a favore di una società più giusta, di un mondo più sano. D'altronde, lo canta anche, quando trattenendosi per il bis, quasi ad accomiatarsi dall'attento e affettuoso pubblico, intona un suo noto brano 'Costume da torero': "Non sarò mai abbastanza cinico da smettere di credere che il mondo possa essere migliore di com'è; non sarò neanche tanto stupido da credere che il mondo possa crescere".
    E' la prima volta a Trieste di Brunori Sas, in scena l'8 ottobre in Porto Vecchio. Un po' De Gregori quando accenna versi poetici, un po' Roberto Vecchioni quando più razionale, il cantautore nella robusta intonazione della voce, talvolta vocalizza, canta senza sbavature, corretto e regolare; i 999 spettatori ordinatamente seduti occupando in maniera alternata le sedie lo seguono. E lui li saluta con un "grazie di cuore" alla fine di ogni brano, retaggio di buona educazione d'antan e meridionale. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Nuova Europa



        Modifica consenso Cookie