Brexit:S.Savino, Bers a Trieste. Banca replica, non siamo Ue

Parlamentare annuncia iniziative. Istituto, nessun trasferimento

(ANSA) - TRIESTE, 19 SET - Forza Italia vuole che la sede della Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo (Bers), ora a Londra, dopo la Brexit venga trasferita in Friuli Venezia Giulia, a Trieste e per questo sono pronte varie iniziative politiche. Lo hanno annunciato nel corso di una conferenza stampa la parlamentare (e coordinatrice Fvg) Sandra Savino e due consiglieri locali, Giuseppe Nicoli, capogruppo in Consiglio regionale, e Alberto Polacco (capogruppo in consiglio comunale a Trieste).
    Savino ha chiarito che di questa idea "Forza Italia se ne occupa dal 2016, quando presentai un'interrogazione su questo tema. Il 13 aprile scadeva la possibilità di candidatura per la presidenza della Bers - ha ricordato Savino - per la quale il ministro Gualtieri ha proposto l'ex ministro dell'economia Padoan. Si delinea una "sfida" con la Polonia". La forzista ha ricordato che "soltanto i dipendenti della Bers sono 3 mila". La partita si gioca sul tavolo del gruppo di lavoro ad hoc nell'ambito del Consiglio d'Europa.
    In serata è giunta la precisazione della Banca: Non c'è alcuna discussione in merito a un ipotetico trasferimento della sede della Bers (EBRD) da Londra. Anzi, a questo proposito, la BERS ha firmato un contratto di locazione per una nuova proprietà a Londra, a Canary Wharf, dove dovrebbe trasferirsi nel 2022. La Bers ha anche sottolineato di non essere una istituzione dell'Unione europea e che i Paesi Ue - come Canada, Giappone, Gran Bretagna, Australia, Cina e India - sono semplici azionisti. Il maggiore azionista sono gli Stati Uniti. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Nuova Europa



        Modifica consenso Cookie