Appalti truccati, arrestato sindaco friulano

Gdf esegue altre 4 misure cautelari, coinvolta anche vicesindaco

(ANSA) - UDINE, 29 LUG - Il sindaco di Premariacco (Udine), Roberto Trentin, è stato posto agli arresti domiciliari, e altre cinque persone sono state arrestate, nell'ambito di un'indagine della Guardia di Finanza di Udine su irregolarità nella gestione degli appalti del Comune, assieme a quello di Torreano, altra località friulana alle porte di Udine.
    Oltre alle misure cautelari, le Fiamme Gialle hanno eseguito 22 perquisizioni e sequestri presso uffici pubblici, imprese, professionisti e abitazioni private. Gli altri indagati sono i responsabili dell'ufficio tecnico dei Comuni di Premariacco e Torreano, posti ai domiciliari, mentre due imprenditori e un architetto sono stati destinatari del divieto di contrarre con la Pubblica Amministrazione.
    Nell'indagine vi sono altri 11 indagati, tra i quali la vicesindaco di Premariacco Dolores Zuccolo, un consigliere e il segretario comunale del Comune, il comandante della Polizia Locale dell'Unione Territoriale Intercomunale Natisone, altri tre imprenditori e quattro privati, due per una donazione fittizia e due per la falsificazione di un testamento.
    I reati contestati a vario titolo sono di turbativa d'asta, turbata libertà del procedimento di scelta del contraente, traffico di influenze illecite, peculato d'uso, truffa aggravata ai danni di un ente pubblico, falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici, falsità in testamento olografo e omessa denuncia di reato da parte di un pubblico ufficiale. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA


        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere
        Nuova Europa



        Modifica consenso Cookie