Terremoti: 44 anni fa il sisma che devastò il Friuli

A Gemona cerimonie ristrette.Sindaco,ora ricostruire Paese forte

(ANSA) - TRIESTE, 06 MAG - In 59 secondi tutto venne giù.
    Intorno non c'erano più case ed edifici, ma solo polvere e devastazione. Era la sera del 6 maggio 1976: alle 21 una scossa di terremoto di magnitudo 6.5 fece tremare il Friuli provocando ingenti danni e crolli. Circa mille i morti, 3 mila i feriti. Un 'Orcolat', come lo definisce la gente del posto, che 44 anni fa mise in ginocchio parte della regione.
    Per le disposizioni legate al contenimento del coronavirus, oggi a Gemona del Friuli si svolgerà una cerimonia in forma ristretta, con la deposizione di corone, una messa a porte chiuse e 400 rintocchi di campana per ricordare i 400 morti.
    "Sarà una commemorazione silenziosa - scrive il sindaco di Gemona, Roberto Revelant, su fb - mai vissuta prima. Da quella terrificante esperienza amministratori e politici hanno pianificato con successo ricostruzione e sviluppo della regione".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Nuova Europa



      Modifica consenso Cookie