Pasqua: prefetto, ognuno faccia la sua parte, no furbizie

Messaggio auguri di Valenti, ripresa dovrà avvenire in sicurezza

(ANSA) - TRIESTE, 12 APR - "Constato che c'è ancora troppa gente in giro benché i controlli siano significativi e i numeri siano importanti. C'è lo sforzo corale, di tutti, per contenere l'epidemia. Noi abbiamo fatto e faremo la nostra parte, faccio i miei auguri per la Pasqua a tutti ma invito ognuno a fare la sua parte. Si abbandonino dunque le piccole furbizie, gli escamotage; dietro questi comportamenti c'è la convinzione che l'epidemia non ci riguardi". E' il messaggio di auguri di Pasqua che il prefetto di Trieste, Valerio Valenti, rivolge alla cittadinanza.
    "Le pattuglie controllano ogni giorno, sono composte da uomini che hanno famiglie, e l'auspicio è che i comportamenti delle persone siano coerenti - ha proseguito Valenti - Non bastano i dati positivi per essere fiduciosi fino alla fine ma si richiede nel prossimo futuro ancora più rigore perché con la riapertura graduale avremo in giro più lavoratori e quindi il rischio di contagio aumenterà".
    Il prefetto ha detto di "comprendere benissimo" le istanze del mondo economico, segnalando, però, che "chi governa deve valutare con grande attenzione. La ripresa deve essere graduale, con responsabilità da parte di tutti. Io - ha proseguito Valenti - sto lavorando con tutti perché la ripresa avvenga con più sicurezza possibile. In regione ci sono 90 mila piccole imprese che spesso mancano di rappresentanza sindacale , dunque servirà che tutti facciano la loro parte e non basteranno i protocolli che andranno siglati. Anche i sindacati presidiano ma ogni singolo operatore deve attenersi alle norme", ha concluso Valenti. (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      Vai al Canale: ANSA2030
      Vai alla rubrica: Pianeta Camere
      Nuova Europa



      Modifica consenso Cookie