Expo Dubai 2020

Expo Dubai: Decaro,PNR occasione unica per le città italiane

Presentati al Padiglione Italia i progetti finanziati da PNR

Redazione ANSA DUBAI

(ANSA) - DUBAI, 01 NOV - "I progetti finanziati con il PNR che abbiamo presentato ad Expo Dubai sono una straordinaria occasione per il nostro Paese, non solo per migliorare le condizioni di vita dei nostri concittadini, ma sopratutto per rendere più attrattive le nostre città e per aprirle al mondo", così esordisce Antonio Decaro, sindaco di Bari e Presidente dell'Anci, al Padiglione Italia.
    Le città sono protagoniste ad Expo, anche con l'Anci che in presenza e in remoto ha portato a Dubai una selezione dei sindaci delle città italiane per parlare di investimenti per la rigenerazione urbana. "Già visitando il Padiglione Italia si entra nelle città del nostro paese, da Salerno dove ha sede l'azienda che ha costruito le corde riciclando le bottiglie di plastica, fino alla copia perfetta del David grazie all'Università di Firenze".
    Il presidente dell'Anci Decaro sottolinea che l'occasione dei fondi del PNR non va fatta sfuggire dalle città e per raggiungere l'obiettivo bisogna non pensare di tornare al 2019.
    "Non dobbiamo commettere l'errore di pensare che con queste risorse recuperiamo il tempo perso durante la pandemia, con queste risorse non torneremo al paese del 2019. L'impegno è quello di utilizzare queste risorse in maniera appropriata per rendere questo paese più forte e più giusto rispetto a quello che abbiamo lasciato nel 2019, prima dell'emergenza sanitaria e credo che l'Expo possa aiutarci anche a far conoscere le città italiane al resto del mondo" così continua Decaro.
    "Abbiamo fatto vedere tante operazioni di rigenerazione che sono operazioni di ricucitura urbana, di ricucitura sociale e alcuni waterfront su cui stiamo lavorando da diverso tempo tra le città che si affacciano sul mare, da Bari, a Cagliari, da Reggio Calabria, a Genova, con i fondi con cui l'Europa ha deciso di finanziare direttamente i comuni, senza l'intermediazione dei Ministeri, e delle regioni, così da permettere ai comuni di poter scegliere le linee di investimento e la tipologia di intervento e di rigenerazione". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: