Ren21: Europa 2/a al mondo per nuova potenza rinnovabile

Ma nonostante crescita record quota consumi mondiali aumentata solo di tre punti percentuali

Redazione ANSA

Nel 2021 l'Europa è seconda dopo l'Asia per quota regionale di nuove installazioni globali di energie rinnovabili, con quasi 16 GW aggiunti (più del 18% in più rispetto al 2020) per un totale di 225 GW. Lo indica il rapporto sulle rinnovabili nel mondo di REN21. L'Europa ha connesso alla rete 3,3 GW di nuova capacità, portando il totale regionale a 28,3 GW.

Questo in un contesto globale in cui l'aumento dell'uso di combustibili fossili continua a superare la crescita delle energie rinnovabili nonostante l'espansione record fatta registrare da queste ultime.Secondo il rapporto, la quota di energie rinnovabili nell'uso globale di energia è rimasta stagnante nel 2021, aumentando solo in minima parte - dall' 8,7% nel 2009 all'11,7% nel 2019 - nonostante le aggiunte record alla capacità di produzione. 

Agli impegni per emissioni zero della comunità internazionale, inoltre, non sono seguiti i fatti, denuncia il rapporto. Nonostante il 2021 abbia "segnato la fine dell'era dei combustibili fossili a basso costo, con il più grande aumento dei prezzi dell'energia dalla crisi petrolifera del 1973", i
sussidi ai combustibili fossili valgono il 7% del Pil globale. Tra il 2018 e il 2020, i governi hanno speso 18mila miliardi di dollari in aiuti alle fonti fossili, in alcuni casi, anche riducendo il sostegno alle energie rinnovabili. I trasporti si confermano il settore dove la penetrazione delle rinnovabili è più difficile.

Nel rapporto la regione europea include anche Paesi non Ue, come, Norvegia, Federazione russa e la Turchia. I Paesi leader in termini di quota rinnovabile sul consumo totale di energia finale nella regione sono Islanda, Norvegia e Svezia. Germania, Spagna, Russia e Francia sono gli Stati che hanno più capacità rinnovabile installata. Il numero di paesi dell’area con obiettivi di energia rinnovabile sono 42, 34 hanno target specifici a livello economico, 32 per l'energia, 16 per il riscaldamento e il raffreddamento e 23 per i trasporti. Nel 2021, 20 paesi hanno annunciato nuovi obiettivi nei diversi settori. Quattro paesi si sono impegnati a raggiungere il 100% di energie rinnovabili entro il 2050.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: