Nascono 'EU Voice' e 'EU Video', i social alternativi europei

Garante Ue, vogliamo offrire scelta a utenti per tutelare privacy

Redazione ANSA

Il Garante europeo della protezione dei dati ha lanciato la fase pilota pubblica di due nuovi social media: 'EU Voice' e 'EU Video'. Le piattaforme sono pensate per interagire con il pubblico condividendo brevi testi, immagini, video e podcast. Lo comunicano gli uffici stessi del garante. Le due piattaforme fanno parte di reti di social media decentralizzate, gratuite e open source che connettono gli utenti in un ambiente orientato alla privacy, basato sui software Mastodon e PeerTube.

Avviando la fase pilota di EU Voice e EU Video, il garante mira a contribuire alla strategia dell'Unione europea per i dati e la sovranità digitale per promuovere l'indipendenza dell'Europa nel mondo digitale. "Con il lancio pilota di EU Voice e EU Video, miriamo a offrire piattaforme di social media alternative che diano priorità alle persone e ai loro diritti alla privacy e alla protezione dei dati", ha commentato il Garante europeo della protezione dei dati, Wojciech Wiewiorowski.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: