Industria e Bill Gates, nel piano Ue target stoccaggio 2030

Lettera aperta sostenuta dai settori rinnovabili e accumulatori e dalla coalizione di investitori del magnate americano

Redazione ANSA

Lo stoccaggio dell’energia deve essere il filo rosso del piano di azione RePowerEU e della eventuale revisione delle regole mercato elettrico, e va promosso fissando obiettivi 2030 e attraverso strumenti finanziari.

Lo chiedono le associazioni dell’industria degli accumulatori, del solare e dell’eolico Ue in una lettera aperta alla Commissione europea. La lettera è stata pubblicata originariamente sul sito di Ease (European Association for Storage of Energy), è sostenuta da WindEurope, Solar Power Europe e dalla coalizione di investitori Breakthrough Energy, creata da Bill Gates. L’elenco degli aderenti è in aggiornamento e ha superato la dozzina di entità, tra cui anche EIT Innoenergy, l'incubatore della Commissione europea per l'innovazione nel settore energia.

In sintesi, i firmatari chiedono di fissare obiettivi di accumulo di energia per il 2030, promuovere l'adozione delle tecnologie di stoccaggio dell'energia attraverso strumenti di finanziamento, come i contratti per differenza, nell'ambito del Fondo per l'innovazione dell'Ets e rendere lo stoccaggio di energia "mainstream" nell'attuazione da parte della Commissione Europea del piano d'azione REPowerEU. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: