Cese, emergenza prezzi non comprometta politiche clima

Il parere: aiuti diretti a famiglie a basso reddito e sostegno per ridurre consumi

Redazione ANSA

Le misure per affrontare l’attuale crisi dei prezzi dell’energia devono essere coordinate a livello Ue e non compromettere gli sforzi in materia di politica climatica. E’ il messaggio politico principale del parere adottato dalla sessione plenaria del Comitato economico e sociale europeo (Cese) di febbraio e redatto da Thomas Kattnig, Alena Mastantuono e Lutz Ribbe.

Chi è più colpito dagli aumenti dei prezzi, scrivono i relatori, dovrebbe beneficiare di un sostegno finanziario diretto e essere aiutato a ridurre i propri consumi di energia. Allo stesso tempo, devono anche essere abilitati a partecipare alla produzione e all'uso di energie rinnovabili individualmente o in comunità e quindi a beneficiare di fonti energetiche a basso costo a basse e zero emissioni.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: