Nuovi requisiti per la sicurezza dei dispositivi wireless

Atto delegato per rafforzare resilienza reti, privacy e lotta a frodi, in vigore nel 2024

Redazione ANSA

Rafforzare la sicurezza informatica dei dispositivi wireless disponibili sul mercato europeo: questo l’obiettivo dell’atto delegato sulla direttiva sulle apparecchiature radio adottato il 29 ottobre dalla Commissione europea. In particolare, si stabiliscono nuovi requisiti legali per le garanzie di sicurezza informatica di cui le aziende dovranno tenere conto durante la progettazione e la produzione dei prodotti in questione. L’atto servirà a proteggere la privacy e i dati personali dei cittadini, prevenire i rischi di frode monetaria e garantire una migliore resilienza delle reti di comunicazione. Sarà integrato da una legge sulla resilienza informatica, recentemente annunciata dalla presidente Ue, Ursula von der Leyen, nel suo discorso sullo stato dell'Unione, che amplierà la gamma di prodotti coperti tenendo conto dell'intero ciclo di vita.

Per il commissario per il Mercato interno, Thierry Breton, il provvedimento rappresenta “un passo significativo nella definizione di un insieme completo di standard europei comuni di sicurezza informatica per i prodotti (compresi gli oggetti connessi) e i servizi immessi sul nostro mercato”.

Le disposizioni riguarderanno dispositivi wireless come telefoni cellulari e tablet; giocattoli e attrezzature per l'infanzia come i baby monitor; così come una serie di attrezzature da indossare come smartwatch o fitness tracker. L'atto delegato entrerà in vigore dopo un periodo di controllo di due mesi, qualora Consiglio e Parlamento non sollevino obiezioni. I produttori avranno poi un periodo di transizione di 30 mesi per iniziare a conformarsi ai nuovi standard, che entreranno ufficialmente in vigore a partire dalla metà del 2024.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: