Ong, ritardi Bruxelles su Ecodesign costano 40mld ai consumatori

A oggi attuate solo il 25% delle misure del piano 2016-19

Redazione ANSA

La Commissione von der Leyen va a rilento negli impegni su ecoprogettazione ed etichette energetiche. E' l'accusa contenuta in un rapporto della Coalizione ambientale per gli standard (Ecos) e European Environmental Bureau.

Le due Ong indicano che del piano di lavoro per la progettazione ecocompatibile 2016-19 è stato completato solo il 25% dei lavori previsti, mentre il nuovo piano, per il periodo 2020-2024, è ancora in fase di sviluppo e dovrebbe essere adottato con almeno 2 anni di ritardo. "Questa situazione – si legge nel rapporto – ha un costo per i consumatori stimato in 40 miliardi al 2030 e solleva preoccupazioni per l'allocazione delle risorse della Commissione a politiche essenziali per il clima".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: