Corte Ue respinge ricorso pescatori francesi contro parco eolico offshore

Non hanno dimostrato impatto diretto e concreto del sussidio

Redazione ANSA

Il Tribunale dell'Ue ha respinto il ricorso proposto dai pescatori francesi contro la decisione della Commissione di dare l'ok agli aiuti di Stato di Parigi al parco eolico offshore di Le Tréport, località che affaccia sulla Manica. I pescatori contestavano l'impatto del nuovo impianto sulle loro attività e il fatto di non essere stati coinvolti come “parte interessata” da parte dei servizi antitrust della Commissione.

La decisione (consultabile con il numero T-777/19 nel motore di ricerca del sito della Corte) ha chiarito che i pescatori non possono considerarsi parte interessata in una questione di aiuti di Stato, a meno che non dimostrino che l’aiuto in sé non abbia una "incidenza concreta" sulla loro situazione.

Il Tribunale ha bocciato la tesi di una concorrenza indiretta dell'impianto e ha sottolineato che, per bloccare l’ok di Bruxelles a un aiuto di Stato, non è sufficiente dimostrare l'esistenza di un impatto, ma si deve stabilire che tale impatto derivi dall'aiuto stesso.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: