Ministri Ue chiedono approccio geostrategico sulla connettività

Le conclusioni su ‘Un’Europa connessa a livello globale’

Redazione ANSA

I ministri degli Esteri dell’Ue hanno adottato le conclusioni su “Un’Europa connessa a livello globale”, che mirano a definire la strategia europea in materia di connettività. Il documento si basa sulla comunicazione congiunta del 2018 e sulle conclusioni del Consiglio sul tema "Collegare l'Europa e l'Asia – Elementi per una strategia dell’Ue" e ribadisce - si legge in una nota - la necessità di adottare un “approccio geostrategico e globale”.

I ministri hanno sottolineato l’importanza di una connettività sostenibile (a livello climatico e ambientale, sociale, economico e di bilancio), globale (trasporti, energia, digitale e connessioni interpersonali) e basata su regole al fine di “far progredire la politica economica, estera e di sviluppo dell’Ue nonché i suoi interessi in materia di sicurezza e a promuovere i valori dell'Ue a livello mondiale”. Le conclusioni adottate pongono anche l’attenzione sui parteneriati con paesi e regioni che condividono gli stessi principi, chiedono di rendere operativi quelli con Giappone e India e di ulteriore cooperazione con l’ASEA e gli Stati Uniti. 

I ministri hanno inoltre ricordato che l'agenda dell'Ue per la connettività ha un ruolo importante "nell'attuazione delle priorità della Commissione per il periodo 2019-2024, soprattutto il Green Deal europeo e Un'Europa pronta per l'era digitale".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: