Consiglio Ue adotta il nuovo regolamento per EuroHPC

'Obiettivo: rendere Ue leader mondiale supercalcolo’

Redazione ANSA

Il Consiglio Ue ha adottato un nuovo regolamento per l'impresa comune europea per il calcolo ad alte prestazioni (EuroHPC), istituita nel 2018. Alla luce degli sviluppi nel supercalcolo e nel calcolo quantistico, il Consiglio ha deciso di garantire la continuazione dell’attività dell’infrastruttura EuroHPC e di rafforzarla, con l’obiettivo di aprire la strada allo sviluppo in Europa della prossima generazione di supercomputer.

La decisione “contribuisce all'autonomia strategica dell'UE e alla realizzazione dello Spazio europeo della ricerca”, ha detto il Ministro dell'Istruzione, della Scienza e dello Sport della Slovenia in nome della presidenza di turno, Simona Kustec, in una nota del Consiglio Ue. “L'obiettivo è chiaro - ha spiegato Kustec - : rendere l'Europa un attore leader a livello mondiale nel supercalcolo”, il quale “aiuterà ad affrontare le sfide globali e a garantire la transizione verde e digitale dell’UE”.

Il nuovo regolamento mira ad estendere l'uso dell'infrastruttura di supercalcolo a un più ampio numero di utenti pubblici e privati, rafforzando le capacità di ricerca e innovazione, lo sviluppo di un ecosistema di infrastrutture di supercalcolo e l'acquisizione di supercomputer di livello mondiale mediante un'impresa comune. Questa, si legge nella nota, potrà attingere ai finanziamenti di programmi del quadro finanziario pluriennale dell'UE per il periodo 2021-2027 quali, Horizon Europe, Digital Europe and the Connecting Europe Facility.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: