Acea contro stop 2035, irrazionale vietare tecnologie

"Per Green Deal trasporti serve infrastruttura adeguata"

Redazione ANSA

Le case automobilistiche sono già impegnate a "azzerare ridurre le emissioni". Per questo "sostengono l'obiettivo della neutralità climatica entro il 2050 e investono miliardi di euro in tecnologie innovative e sostenibili. Tuttavia, vietare una singola tecnologia non è una soluzione razionale in questa fase, soprattutto quando l'Europa sta ancora lottando per creare le giuste condizioni per i veicoli a propulsione alternativa". E’ il primo commento al pacchetto clima dell'Acea, l’associazione europea dei costruttori di automobili.

Oliver Zipse, presidente dell'organizzazione e amministratore delegato di Bmw, ha sottolineato la necessità di un potenziamento dell’infrastruttura di ricarica in tutto il continente. "Il Green Deal – ha detto – può avere successo solo con obiettivi obbligatori per il potenziamento delle infrastrutture di ricarica e rifornimento in tutti gli Stati membri".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: