Nokia pianifica tagli per 5-10mila lavoratori al 2023

Per compensare investimenti in ricerca e sviluppo

Redazione ANSA

L'azienda delle tlc finlandese Nokia pianifica un piano di taglio costi e una ristrutturazione aziendale che dovrebbe portare il personale dagli attuali 90mila lavoratori a circa 85-80 mila in un periodo di 18-24 mesi. Le efficienze, spiega una nota, compenseranno gli investimenti in ricerca e sviluppo e funzionalità future tra cui 5G, cloud e infrastruttura digitale. "Nokia ha ora quattro gruppi aziendali - spiega Pekka Lundmark, Presidente e CEO - Stiamo migliorando la qualità del prodotto e la competitività dei costi e investiamo nelle giuste competenze e capacità ".

Nokia si aspetta una "base di costi inferiore di circa 600 milioni di euro entro la fine del 2023. Gli oneri associati alla ristrutturazione saranno di circa 600-700 milioni, di cui circa il 50% è previsto nel 2021, circa il 15% è previsto nel 2022 e circa il 35% è previsto nel 2023. Inoltre, l'azienda continua a prevedere circa 500 milioni di deflussi di cassa relativi al suo precedente programma di ristrutturazione" ma non cambia le previsioni sul 2021. Il piano e i dettagli sulle strategie future, le ipotesi sulle prospettive finanziarie saranno presentati il 18 marzo il Capital Markets Day. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: