L'agenda digitale della Commissione fino alla fine di aprile

Da obiettivi 2030 a ID comune e quadro giuridico IA

Redazione ANSA

Dopo una fine del 2020 intensa per l’agenda digitale europea, la Commissione Ue ha pubblicato gli appuntamenti per i primi mesi di quest’anno. Spiccano la nuova proposta sull’identità digitale, gli obiettivi digitali per il 2030, la revisione del roaming e il quadro giuridico sull’intelligenza artificiale.

Ecco una panoramica di cosa aspettarsi dall’Ue in ambito tech nei prossimi mesi secondo l'ordine del giorno del Collegio dei commissari. Le date sono indicative e suscettibili di cambiamenti:

24 febbraio: iniziativa per migliorare le condizioni di lavoro dei lavoratori delle piattaforme.

9 marzo: decennio digitale Ue: obiettivi digitali per il 2030; revisione del regolamento sul roaming.

17 marzo: aggiornamento della strategia industriale europea.

21 aprile: follow-up al Libro bianco sull’IA - quadro giuridico, piano per l’eccellenza Ue nell’IA; iniziativa su ID digitale europea affidabile e sicura

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: