>ANSA-FOCUS/ Conte cerca nuove alleanze in Ue, 'valutiamo Verdi'

Ma con chiarezza politica. Euroscetticismo 'errore di gioventù'

Redazione ANSA BRUXELLES
(di Sabina Rosset) (ANSA) - BRUXELLES, 24 GEN - "Ampio confronto" a Bruxelles tra il leader del M5s Giuseppe Conte e i Verdi per un possibile ingresso dei Cinque Stelle nel gruppo all'Eurocamera.

"Continueremo ad aggiornarci. Se si realizzeranno le premesse, e mi sembra che il 'buongiorno' ci sia, potremo sicuramente valutare anche un nostro ingresso nel loro gruppo", dice l'ex premier. Deve però esserci "chiarezza politica", "un progetto politico". Sono lontani anni luce i tempi dell'ingresso dei pentastellati all'Eurocamera, con l'alleanza con l'euro-scettico britannico Nigel Farage nel 2014 o quelli ancora dell'idea di un referendum consultivo anti euro. Lo stesso Conte non si nasconde: erano "errori di gioventù - dice -. Ci possono stare".

C'è stato un "percorso evolutivo completamente diverso", "è cambiato il mondo" e "quei tempi sono molto lontani. Il Movimento 5 stelle è da tempo che lavora in questa istituzione con grande dignità".

Sui temi cari al M5s Conte, che oltre ai Verdi e alla delegazione del Cinque Stelle a Bruxelles ha incontrato il commissario all'Occupazione Nicolas Schmit e la presidente della Commissione Ursula von der Leyen, avverte che l'Italia "rischia di andare in controtendenza rispetto al resto dell'Europa". In Commissione Occupazione al Pe oggi è stata proposta una risoluzione sul reddito minimo adeguato, nota, mentre al contrario "in Italia si taglia il reddito di cittadinanza". Sul salario minimo chiede di non attendere i tempi di ratifica della direttiva, ma farlo subito per "offrire a tutti quei lavoratori che hanno buste paga da fame la possibilità di avere un salario minimo legale, senza trucchetti. Devono avere una busta paga minima di 9 euro lordi l'ora". "Questo governo addirittura vuole smantellare il decreto dignità. Quindi avremo oltre ai voucher un precariato ancora più diffuso". "Ha già deciso di smantellare il reddito di cittadinanza - avverte -. Si sta andando verso una situazione veramente di grande emergenza sociale e occupazionale".

Sul Patto di Stabilità Conte afferma di aver raccolto dalla presidente von der Leyen "grande disponibilità" rispetto alla possibilità che gli Stati abbiano "grande flessibilità". E sulle sfide più attuali, soprattutto per la competitività delle imprese, chiede all'Ue di "non perdere tempo le discussioni".

Quanto al dibattito sulla giustizia, Conte bolla come "surreale" che al posto di combattere corruzione e criminalità "in Italia ci sia un ministro che ha dichiarato guerra in modo assolutamente progettuale contro le intercettazioni dichiarando il falso, che costano troppo" quando invece "attraverso le confische si ripagano ampiamente delle spese che lo Stato sostiene". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: