Castaldo (M5s), Lindner parla come un sovranista

'Confonde rilancio Ue con gli interessi della sola Germania'

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 05 DIC - "Le parole del ministro delle Finanze tedesco, il liberale Christian Lindner, purtroppo non ci stupiscono affatto. Si iscrivono nel solco del pensiero di una certa parte della classe dirigente tedesca che, erroneamente, confonde il rilancio di tutta l'Unione europea con gli interessi della sola Germania". Così Fabio Massimo Castaldo, europarlamentare e coordinatore del Comitato per i rapporti europei e internazionali del Movimento 5 Stelle, in una nota.

"A minacciare la stabilità europea non potrà mai essere il modello virtuoso dell'emissione di debito comune europeo per proteggere i beni comuni europei, sul modello del Next Generation EU e della nostra proposta di Energy Recovery Fund, ma la tenaglia rappresentata dalla pesantissima recessione alle porte e dall'inflazione alle stelle. Anziché parlare come un sovranista qualsiasi, Lindner dovrebbe spiegare a tutti gli Stati membri dell'Ue la ratio del piano in solitaria da 200 miliardi di euro della Germania, da lui fortemente voluto, per combattere il caro energia e come l'Unione europea dovrebbe rispondere all'Inflation Reduction Act (Ira) americano, il piano da 368 miliardi di dollari di sussidi per il clima e i trasporti, che rischia di fare tabula rasa dell'industria europea", prosegue la nota.

"Sono mesi che denunciamo l'immobilismo delle istituzioni europee sul tema del caro energia e che chiediamo uno strumento di emissione di debito comune che rilanci la crescita, unica risposta possibile per garantire la coesione economica e sociale del Continente sempre più minacciata dalle conseguenze della criminale invasione russa. Basta veti nazionalistici, è tempo di agire!", conclude Castaldo. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: