Vaccini: Toia(Pd), stop brevetti garanzia per diritto salute

'Voto Pe segna punto arrivo mobilitazione della società civile'

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 10 GIU - "Il voto del Parlamento europeo a Strasburgo sulla risoluzione sui brevetti dei vaccini, in cui si propone una deroga all'accordo Trips con la sospensione temporanea della proprietà intellettuale e l'aumento della produzione nei Paesi in via di sviluppo, è un passaggio di svolta che segna il punto di arrivo di mesi di dibattiti e di mobilitazione della società civile". Così in una nota l'eurodeputata del Partito democratico Patrizia Toia.

"Ora la Commissione europea ne deve tenere conto nel negoziato all'Omc, con la consapevolezza che, qualunque sia l'esito della trattativa, dopo questa pandemia senza precedenti e dopo il voto dei rappresentanti dei cittadini a Strasburgo un rigido e intoccabile status quo sui diritti di proprietà intellettuale non è più un'opzione. Va trovato un nuovo equilibrio che tuteli il diritto di proprietà e gli investimenti alla ricerca e allo stesso tempo garantisca il diritto alla salute e alle cure salvavita per tutti", continua Toia.

"Il testo della risoluzione è un buon risultato per il Gruppo dei Socialisti e Democratici che, insieme alle altre forze progressiste, hanno ottenuto la richiesta per un aumento della produzione globale attraverso Covax, la richiesta di rafforzare le catene di approvvigionamento e di condividere tecnologie e conoscenze sulla produzione dei vaccini aumentando gli investimenti mirati", conclude l'eurodeputata. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: