Vaccini: Fidanza (FdI), stop ai brevetti scelta demagogica

'Ue sostenga ricerca con investimenti mirati'

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 10 GIU - "Il problema dell'approvvigionamento dei vaccini nei paesi in via di sviluppo non si risolve con proposte demagogiche come quella di liberalizzare i brevetti. La pandemia ci ha dimostrato che il vero problema è la scarsa capacità industriale, che ha fin qui limitato la produzione". Così in una nota il capodelegazione di Fratelli d'Italia al Parlamento Europeo, Carlo Fidanza.

"Anziché inseguire soluzioni lente e inefficaci, noi riteniamo che le istituzioni europee dovrebbero sostenere la ricerca e gli investimenti mirati ad aumentare rapidamente la capacità produttiva, così come un meccanismo di licenze obbligatorie che possano portare all'immediato aumento delle dosi prodotte", continua Fidanza.

"Chi ci accusa di fare favori alle Big Pharma dovrebbe prima rispondere a questa semplice domanda: quanto tempo servirebbe per produrre i vaccini necessari ai paesi in via di sviluppo seguendo la strada della rinegoziazione degli accordi Wto?", conclude l'eurodeputato. (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: