Futuro Ue: Benifei, serve riforma in senso federale Trattati

Esponente Pd, nasce rete eurodeputati e parlamentari nazioni

Redazione ANSA BRUXELLES
(ANSA) - BRUXELLES, 16 APR - "Abbiamo deciso di costruire un network tra eurodeputati e parlamentari nazionali per organizzare le posizioni pro-europee e federaliste all'interno della Plenaria della Conferenza sul Futuro dell'Europa". Lo dichiara Brando Benifei, presidente del Gruppo Spinelli, l'organizzazione che si ispira all'impegno dell'omonimo padre fondatore dell'integrazione europea, al termine di una prima riunione di coordinamento tra parlamentari nazionali e eurodeputati, che ha avuto luogo oggi in videoconferenza.

"Sono lieto che decine di parlamentari nazionali abbiano raccolto l'invito del Gruppo Spinelli ad organizzare le forze pro-Europee e federaliste quando i lavori della Conferenza avranno il via - continua Benifei -. Il nostro obiettivo è alzare l'asticella dell'ambizione durante i dibattiti che avranno luogo con i cittadini e le altre istituzioni Ue.

Dobbiamo lavorare per costruire nuove maggioranze e convincere che per rendere l'Europa davvero competitiva e all'altezza delle sfide del futuro è necessaria una riforma in senso federale dei Trattati".

Secondo Benifei, "la pandemia serve da lezione: l'Unione Europea deve urgentemente adattare i suoi strumenti costituzionali, partendo dalla creazione di un'Unione della salute e dalla creazione di una vera capacità fiscale dell'Ue e di un tesoro europeo. Dalla creazione di risorse proprie dell'Unione, fino alla riforma della fiscalità; dalle politiche sociali e del lavoro alla politica estera e di sicurezza comune: serve un'Europa più forte, più integrata, che parli con una sola voce. Ci batteremo affinché la Conferenza offra soluzioni di riforma concreta per rispondere alle esigenze dei cittadini europei". (ANSA).

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: