Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Migranti: Corte Strasburgo condanna la Spagna per i respingimenti

Rifiutata tesi Madrid su condizioni al confine dell'enclave di Melilla

Redazione ANSA STRASBURGO

STRASBURGO - La Corte europea dei diritti umani ha condannato la Spagna a risarcire due migranti, con cinquemila euro ciascuno, per averli respinti in Marocco. I due erano stati sorpresi a scavalcare le barriere attorno all'enclave spagnola di Melilla. La sentenza pone un precedente importante sulle procedure che vengono seguite da Madrid ai confini della sua enclave. E' la prima volta che la Corte si pronuncia su espulsioni collettive della Spagna a Melilla.

 

Il caso riguarda due migranti del Mali e della Costa d'Avorio, respinti in Marocco, con una settantina di altri, nel 2014. I giudici hanno rifiutato la tesi di Madrid secondo cui l'espulsione è avvenuta fuori del proprio territorio nazionale e che quindi non può essere considerata come una violazione delle garanzie della Convenzione europea dei diritti umani. La Corte di Strasburgo evidenzia che "non è necessario stabilire se i due uomini si trovassero o meno sul territorio spagnolo dato che dal momento che sono scesi dalle barriere sono stati sotto l'esclusivo controllo delle forze dell'ordine spagnole".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: